ultime notizie:

Telefonata tra il comandante Schettino e De Falco

Gregorio De Falco

Gregorio De Falco

Continua a ripetere di aver fatto solo il suo dovere mentre le tv di tutto il mondo, compresa quella giapponese trasmettono in continuazione la sua telefonata con Schettino. Una star di Youtube e dei social network, Gregorio de Falco è diventato l’uomo del giorno, l’eroe buono che ha evitato il radicarsi di luoghi comuni contro i napoletani. Anche ieri da Vespa ha ripetuto la sua versione: «Non mi aveva convinto il tono del comandante». Madre ischitana, parenti giudici ed avvocati di chiara fama. Fin dalla nascita, nelle vene del comandante Gregorio De Falco scorrono l’amore e la passione per il mare, il senso dell’onore e della giustizia, il rigore e la professionalità per la divisa che tanti anni fa ha scelto di indossare. In queste ore drammatiche, ha colpito tutti la sua determinazione, la sua fermezza nell’esercitare il comando, la sua estrema lucidità operativa. Ma De Falco, non è il classico militare tutto d’un pezzo. La sua storia è diversa. Ed è fatta di normale compostezza d’animo unita al rispetto assoluto dei codici comportamentali. Lo conoscono tutti a Sant’Angelo, il pittoresco borgo marinaro adagiato sulla costa a sud dell’isola verde. Qui De Falco non solo è di casa, ma trae addirittura le sue origini. La mamma, Mariarosaria Mattera, appartiene alla potentissima famiglia dei patriarchi del luogo. Gente importante e rispettata – ma non temuta – da tutti. Persone che il rispetto se lo sono guadagnato grazie ad uno stile di vita sobrio ed improntato alla crescita sociale e civile. È questo l’humus nel quale si è andato formando il carattere del comandante di uno dei più importanti porti italiani, sede dell’accademia della Marina.

«Gregorio è sempre stato un ragazzo pieno di vita, che sapeva stare in compagnia senza mai esagerare» ricordano a Sant’Angelo gli amici della sua gioventù, quando assieme ai fratelli Domenico e Ines frequentava le spensierate compagnie che d’estate si radunavano la sera per i falò in spiaggia, tutti seduti in cerchio a cantare ed a raccontarsi i fatti della giornata. Frequentava i ragazzotti del posto ed anche gli amici della Napoli-bene in vacanza, nella perla dell’isola. «Con orgoglio dico che sono nato a Napoli, ma che la mia vita, almeno durante la gioventù, porta il marchio indelebile di Sant’Angelo, il posto più meraviglioso che io conosca» continua a ripetere il comandante, a chi gli chiede del suo passato. E dalla grande casa patriarcale di Fontana, De Falco scendeva ogni giorno alla villa di Sant’Angelo di proprietà dello zio, il giudice Donnarumma, già presidente a Napoli, della corte di Cassazione. «Da li poi si andava tutti al mare ed in barca, oppure di sera a passeggiare ed a divertirci con gli amici» racconta Gregorio Donnarumma, il cugino, noto avvocato con studio a Roma, che porta il suo stesso nome di battesimo. Un drink fresco al Pescatore, una spaghettata organizzata all’improvviso sempre con gli amici e poi il mare, sempre il mare, la sua passione.

«Un ottimo marinaio, desideroso di imparare subito tutti i segreti, ma al tempo stesso anche un paziente e disciplinato osservatore. Insomma, non una testa calda, ma uno al quale ognuno di noi avrebbe affidato senza esitazioni la propria imbarcazione»” dice di lui Claudio Iacono, una vita intera spesa sul porto a traghettare turisti ed a fornire assistenza a yacht ed imbarcazioni da diporto. Intelligente, colto e disciplinato. Dal ragazzo, all’aspirante guardiamarina, il passo è stato breve. «Quando abbiamo saputo che Gregorio era entrato in marina, beh per noi quella non costituì affatto una sorpresa conoscendolo e conoscendo il suo modo di pensare» aggiunge Paolo Iacono. Iacono, Mattera, a Sant’Angelo i cognomi sono quasi tutti uguali. Cognomi di gente del mare, di origini siciliane, risalenti all’epoca delle grandi migrazioni di inizio ’900 fra le due isole del basso Tirreno. © Massimo Zivelli

Telefonata tra il comandante Schettino e la Capitaneria di Porto

Lascia un commento alla notizia


gregorio de falco, gregorio donnarumma, gregorio donnarumma avvocato

the fappening is a new blog-style release of the latest Fappening content. LEaked Celebrity photos kate upton nude kate upton nudeviagra vs cialis