ultime notizie:

Tangenti Penati, caccia ai 500mila euro di Magni

Marco Magni

Marco Magni

Quando all’architetto Marco Magni i pm chiesero dei 900 mila euro che disse di avere scudato, la sua risposta fu: «Sono i soldi per la mia vecchiaia». Ma di quel tesoretto mancano all’appello 500 mila euro, a cui ora i pm di Monza che indagano sulle presunte tangenti nell’ex area Falck danno la caccia. Una richiesta di rogatoria è stata inoltrata in Svizzera per la verifica dei flussi finanziari della Getraco, una finanziaria di Lugano, mentre alla fiduciaria che si è occupata della scudatura verrà richiesta una documentazione integrativa per accertare che il denaro sia effettivamente frutto di evasione fiscale e non una provvista di altra natura. Oggi il tribunale del Riesame si pronuncerà sulla scarcerazione di Magni, ieri ha respinto quella dell’ex assessore all’edilizia del comune di Sesto Pasqualino Di Leva, accusato di aver incassato 710 mila euro attraverso un giro di false fatturazioni «come corrispettivo per l’aumento della volumetria edificabile» sull’area ex Falck. E per i magistrati sarebbe Magni il collettore delle mazzette da versare a Di Leva e a Nicoletta Sostaro, responsabile Sportello unico per l’edilizia. Lo scorso 20 luglio l’ufficio di Magni viene perquisito e poche ore dopo il professionista contatta Raffaella Pacinotti: «Ascoltami solo due secondi… è importantissimo.

Questa mattina alle 6 e 30 si sono presentati da me, Milano, la Guardia di Finanza, chiedendomi tutta una serie di informazioni su una società Getraco poi hanno portato via tutti i documenti relativi alla Chiara 200 eccetera eccetera». Come sottolinea il gip Anna Magelli, «il tenore della telefonata dimostra che Magni ha avuto la necessità e l’urgenza di occultare quanto ancora non era stato posto sotto sequestro in relazione alle società allo stesso riferibili e soprattutto alla Getraco, che aveva messo a disposizione dello stesso Magni la Shorelake Limited per l’emissione di fatture per operazioni inesistenti attraverso le quali trasferire denaro all’estero per illecite finalità». Gli accertamenti dei pm, con la collaborazione del Serious Fraud Office di Londra, sul conto corrente in euro (nr. ”49348911 euro”) intestato alla società inglese hanno tracciato sette pagamenti da dicembre 2005 ad agosto 2008 per 401.155,94 euro. I magistrati vogliono scoprire che fine hanno fatto e da dove vengono i 500 mila euro mancanti dalla somma scudata.

Lascia un commento alla notizia


pacinotti raffaella, getraco pacinotti, getraco lugano, getraco, ultime notizie lugano

the fappening is a new blog-style release of the latest Fappening content. LEaked Celebrity photos kate upton nude kate upton nudeviagra vs cialis