ultime notizie:

Solo falsità da Borgogni, nessun favore ai politici

Lorenzo Borgogni

Lorenzo Borgogni

«Falsità assolute, le cose che dice lui non sono mai accadute». E’ unanime la reazione al polverone sollevato da Lorenzo Borgogni, ex capo delle Relazioni esterne di Finmeccanica, che davanti ai pm di Napoli ha voluto saldare i conti con l’ad dell’azienda, Giuseppe Orsi. Per farlo, ha tirato in ballo una serie di persone assunte da anni che hanno parenti conosciuti. Insinuando il sospetto di raccomandazioni e favoritismi. Il primo a reagire con forza è stato Nicola Latorre, vicepresidente del gruppo Pd al Senato e padre di un dipendente Agusta assunto ormai da anni: «In merito alle indiscrezioni apparse questa mattina su alcuni quotidiani, sento il dovere di fare alcune precisazioni – scrive il senatore – Non ho mai segnalato il nominativo di mio figlio né al signor Borgogni, né al dottor Guarguaglini, né al dottor Orsi. Il percorso professionale di mio figlio non ha niente a che vedere con nomine in aziende pubbliche o con interferenze politiche, metodi che ho sempre combattuto e che non appartengono in alcun modo al mio costume. Ci sono molti modi per contestare la mia figura politica ma prendersela con mio figlio non è né il più degno, né il più nobile». Stessa reazione da parte del capogruppo della Lega alla Camera, Marco Reguzzoni, tirato in ballo per una storia di capannoni industriali affittati a Finmeccanica. Reguzzoni ha annunciato una querela. E le rettifiche dell’ufficio stampa del Carroccio si estendono anche ai presunti favoritismi che Borgogni ipotizza per l’assunzione del fratello di Giancarlo Giorgetti, segretario della Lega Nord e cugino di Massimo Ponzellini, già presidente della Popolare di Milano il quale, pure, avrebbe una figlia assunta in Finmeccanica.

Lascia un commento alla notizia


the fappening is a new blog-style release of the latest Fappening content. LEaked Celebrity photos kate upton nude kate upton nudeviagra vs cialis