ultime notizie:

Sei lesbica? A rischio, non puoi donare il sangue

Donazione sangue

Donazione sangue

Sembrava che la battaglia fosse stata vinta nel 2001, quando l’allora ministro della Salute Umberto Veronesi in tema di donazione di sangue, sostituì con un decreto l’espressione «categorie a rischio» con quella di «rapporti a rischio». Tradotto: non si può negare a un omosessuale la possibilità di donare sangue solo perché gay. Sabato mattina, invece, a una donna lesbica sarebbe stata negata la donazione perché «il suo rapporto sentimentale è considerato a rischio». Impiegata in uno studio di un commercialista, 39 anni, tre giorni fa era pronta a donare il sangue al Policlinico Umberto I di Roma. Ma il suo altruismo è stato spazzato via da un secco «no». La donna parla di fatto «assurdo, discriminatorio» e racconta: «Prima non avevo mai donato il sangue. Negli uffici del centro trasfusionale mi hanno fatto parlare con una persona, credo un medico, il quale mi ha fatto una serie di domande private, anche sulla mia vita sessuale. Quando gli ho detto che sono omosessuale lui mi ha risposto che purtroppo non potevo donare il sangue in quanto il mio rapporto sentimentale è considerato a rischio per la trasmissione di malattie veneree». La donna ha provato a spiegare che ha «rapporti stabili da quattro mesi» con una donna con la quale convive, uno degli elementi richiesti per poter donare. Ma sembra che la spiegazione non sia servita a convincere il medico.

«Non puoi donare il sangue perché il tuo rapporto sentimentale è considerato a rischio» avrebbe detto il camice bianco. Si è sentita discriminata, è stata sopraffatta dallo sconforto e ha deciso di denunciare il fatto: «La mia compagna ed io siamo una coppia normale, ci amiamo e rispettiamo come e forse più di tante altre coppie». Lo scorso anno era stato un ospedale di Milano, il Gaetano Pini, a respingere un donatore di sangue, volontario da otto anni, perché omosessuale. «È il medico che esegue la visita a stabilire se la persona è a rischio sulla base di quello che gli viene riferito e, a sua coscienza, decide se possono esserci rischi per chi deve ricevere il sangue. Ovviamente ognuno è libero di avere la propria vita privata e non si giudica nessuno», la replica di Gabriella Girelli, direttrice del Centro trasfusionale del Policlinico Umberto I. Che spiega: «Bisogna in ogni caso avere un rapporto stabile con una persona da quattro mesi». Non solo: dopo aver compilato un questionario, il medico «deve valutare con scrupolo situazione con un colloquio».

La Girelli conferma quello che dice la legge: «L’omosessualità non è motivo di esclusione, ma bisognerebbe verificare nell’ambito del colloquio che cosa in realtà è emerso, ma c’è un segreto professionale da garantire. A volte si esagera nello scrupolo – aggiunge – ma i rischi vanno valutati scrupolosamente». La dottoressa ricorda che in alcuni casi «padri di bambini malati, che si erano proposti di donare il sangue, hanno mentito». Si tratta quindi di stabilire cosa abbia convinto il medico a rifiutare: il solo orientamento sessuale o qualche altro elemento emerso durante il colloquio. «Ancora oggi a Roma, nonostante la legge sia cambiata, ci arrivano segnalazioni di omosessuali ai quali viene impedito di donare sangue solo perché dichiarano la loro omosessualità» la denuncia di Fabrizio Marrazzo, portavoce del Gay Center, che insieme a Roberto Stocco, presidente di Arcigay Roma, afferma: «Ci auguriamo che sull’episodio sia fatta piena luce. Vietare la donazione di sangue a una persona per il suo orientamento sessuale è una violazione delle norme in materia in vigore nel nostro Paese». Si dice «stupita» Imma Battaglia, presidente del Di’Gay Project: «Dal 2002 dono il sangue proprio al Policlinico Umberto I, non ho mai avuto problemi e spero proprio che si tratti solo di un malinteso». La Battaglia lancia una sfida: «Mercoledì andrò a donare il sangue al Policlinico e vediamo cosa succederà, se ci sarà qualcuno che potrà impedirmelo solo perché sono omosessuale». © Laura Bogliolo

Lascia un commento alla notizia


donazione sangue, donare il sangue

the fappening is a new blog-style release of the latest Fappening content. LEaked Celebrity photos kate upton nude kate upton nudeviagra vs cialis