ultime notizie:

Omicidio Melania Rea, l’amante disse sì a Salvatore

Salvatore Parolisi

Salvatore Parolisi

Quando ci si mette il destino, c’è poco da fare. La soldatessa follemente innamorata di Salvatore Parolisi -il movente dell’omicidio di Melania, almeno secondo la Procura di Ascoli- arrivò alla caserma Clementi, per iniziare il suo corso di addestramento, il 9 dicembre 2008. Quando il caporal maggiore si trovò sul piazzale a scegliere il suo gruppo di 20 ragazze, lei rimase fuori. Ma poi Salvatore notò che una delle prescelte aveva un piercing e l’allontanò. E chiamò la commilitone. Ma non è finita qui. Perché durante i tre mesi del corso, come la militare ricorda nell’interrogatorio del 5 maggio, «non è successo nulla», perché la donna si è decisa a uscire con Salvatore Parolisi solo l’ultima sera del suo ultimo giorno di corso, e cioè il 2 marzo 2009. E lì che sono iniziati i suoi due anni infernali di liti, di pianti, di abbandoni, e di ore e ore passate al telefono, di week end segreti e appassionati, fino al 20 aprile 2001, fino al ritrovamento del cadavere di Melania Rea. Salvatore che si disperava e le prometteva, e le giurava che «tanto Melania sa tutto». Che non arretrava neanche dinanzi all’idea che l’amante potesse rimanere incinta: «In un paio di occasioni ho avuto dei ritardi -racconta lei nello stesso verbale- e ne parlai con Salvatore il quale mi rassicurò…che comunque se anche fosse avvenuto lui mi sarebbe stato vicino e non mi avrebbe fatto abortire…». L’ultima volta che si son visti è stato il 23 gennaio, ad Ascoli. L’ultimo regalo è stato una catenina di oro bianco «che indosso al momento», come ha fatto mettere orgogliosamente a verbale.

Lascia un commento alla notizia


ludovica perrone facebook, ludovica salvatore parolisi, melania rea cadavere

the fappening is a new blog-style release of the latest Fappening content. LEaked Celebrity photos kate upton nude kate upton nudeviagra vs cialis