ultime notizie:

Naufragio Costa Concordia, trovati altri 5 cadaveri

Naufragio Costa Concordia

Naufragio Costa Concordia

Mentre i dispersi del naufragio di Costa Concordia scendono da 29 (6 italiani, 14 tedeschi, 4 francesi, 2 statunitensi, un ungherese, una peruviana e un cittadino indiano) a 24 è una corsa contro il tempo per cercare di salvare qualche superstite anche se oramai le speranze si fanno sempre più esigue dopo il ritrovamento di altri 5 cadaveri – sarebbero quelli di quattro uomini e una donna dell’età compresa tra i cinquanta e i sessanta anni. Sale a 11 il numero dei morti come la paura dei parenti di scoprire che magari è un loro caro. «Un corpo», hanno trovato un altro corpo. Un macigno precipita sulla piccola hall dell’hotel Sole, a Orbetello. Paura. Nel silenzio, puoi quasi percepire un battito cardiaco collettivo, che s’accellera in sincrono, s’impenna. I volti affondano nella conca delle mani, gli occhi si allagano, gli sguardi eludono quelli degli assistenti della Costa, sperando di non incrociarli. E poi domande, un diluvio di domande. Un uomo o una donna? Giovane o vecchio? Passeggero o dell’equipaggio? Diteci chi è, ditelo piano. Ditelo lasciando il tempo di prepararci al dolore, o all’assistenza del dolore altrui, contiguo, condiviso, affine. Vive così, la piccola comunità dei familiari dei sedici dispersi della nave Concordia. Dieci passeggeri e sei dell’equipaggio, e i loro familiari sono una famiglia. Un’unica famiglia straziata, dolore promiscuo, speranza e disperazione mescolate, premure reciproche e solidarietà. Salvo quando arriva una notizia, e il cuore precipita, suo malgrado, nel conflitto di interessi. Speriamo che non sia lui, che non sia lei. Speriamo, però, che non sia proprio quel figlio, quel fratello, quella moglie di chi da tre giorni vive accanto a me. Non sai che sperare se vivi così, sperando che arrivi una notizia che ti riguarda, oppure che non arrivi mai, chiuso in un incubo che non assomiglia alla tua vita, mentre il tempo stringe. Quelli che si trovavano in crociera con i propri cari indossano le tute della Costa, scarpe, sciarpe, giubbotti improvvisati. Si scambiano dettagli sulla notte del terrore, inveiscono contro la sorte, contro il comandante. Tutti salvi o tutti perduti, dipende da come andrà a finire. Tutti a scambiarsi notizie significative o irrilevanti, tutti a spiegarsi cosa vuol dire, scientificamente, «bolla d’aria». Tutti incollati alla tv, col viso contratto dalla rabbia mentre l’amministratore della Costa ammette, «errore umano». Qualcuno abbassa il volume mentre lo speaker annuncia che sono state transitoriamente sospese le ricerche, che il sindaco del Giglio teme che… «Li assistono li psicologi», spiega Anna, della Costa Crociere. «Li accompagnano fino all’obitorio, per il riconoscimento», com’è accaduto l’altra sera ai nipoti dello spagnolo Guillermo Gual. Preparazione alla speranza, oppure al lutto. Mentre ogni ora consuma un pezzo di speranza.

Lascia un commento alla notizia


cadaveri concordia

the fappening is a new blog-style release of the latest Fappening content. LEaked Celebrity photos kate upton nude kate upton nudeviagra vs cialis