ultime notizie:

Gioco erotico violento ma consenziente in strada

Policlinico Umberto I

Policlinico Umberto I

La turista australiana trovata ferita e sotto choc in via Milazzo nei pressi della stazione Termini è stata operata d’urgenza al Policlinico Umberto I con delle lacerazioni di 15 cm nella zona genitale e sanguinante. In serata è arrivata la conclusione degli investigatori che hanno ascoltato gli amici della giovane australiana. In base alle loro dichiarazioni è stata smentita la notizia dello stupro. La loro concittadina avrebbe conosciuto un ragazzo tunisino che distribuiva volantini dei pub: “eravamo tranquille quando siamo andate via, ci siamo subito fidate di quel ragazzo”. La ragazza australiana ha raccontato agli agenti di quella serata folle a base di alcol e sesso violento: “lui mi piaceva, c’è stato subito un feeling. Mi guardava e io anche guardavo lui abbiamo bevuto tanto, poi ci siamo allontanati dal gruppo. Volevamo restare soli. Non mi ha violentata, io ci stavo. Ma ho provato un dolore pazzesco e ho avuto tanta paura quando ho visto tutto quel sangue”. Il tunisino è stato interrogato dagli inquirenti e la sua versione dei fatti viene confermata dalle telecamere che li ha ritratti mano nella mano: “non c’è stato alcun abuso, lei era consenziente”. Ma nel video c’è anche il rapporto violento e disinibito in via di Villafranca e un particolare sconcertante. L’extracomunitario: “prima di andarsene ha buttato nel cassonetto sia la maglietta sia le scarpe che avevano tracce di sangue non solo non l’ha soccorsa ma sperava che nessuno lo riconoscesse”. Di quella serata violenta rimangono visibili per terra le macchie di sangue e il silenzio di una giovane ragazza che sì era consenziente ma che avrebbe subito un rapporto violento contro la sua volontà. Secondo la psicologa del Policlinico Umberto I, Pamela Bruni: “la ragazza ha voluto nascondere l’abuso per la vergogna e la difficoltà di trovarsi in un paese straniera. Forse era consenziente inizialmente, ma non credo lo sia stata anche dopo. Hanno fatto un giro dei locali notturni ed è normale che possa scattare il desiderio di intimità, ma da lì ad arrivare in camera operatoria ce ne corre”. Gli inquirenti coordinati dal procuratore aggiunto Maria Monteleone hanno stabilito che fosse necessario iscrivere il nordafricano nel registro degli indagati con l’ipotesi del reato di violenza sessuale per poter compiere più approfonditi accertamenti.

Poco più di un anno fa, un altro caso che potrebbe ricordare per alcuni versi la vicenda che vede protagonista la giovane turista australiana, sconvolse la città finché non si chiarì che le cose erano andate diversamente da come erano sembrate ad una prima ricostruzione. «Chiedo scusa, sono mortificata, ma non immaginavo che la mia bugia avrebbe scatenato tutto questo putiferio». Adriana, una studentessa spagnola di 23 anni, si pentì davvero molto per avere raccontato che due giovani l’avevano violentata in via di San Sebastianello, a Trinità dei Monti, nel cuore della città la notte del 19 febbraio scorso. Spiegò agli inquirenti il perché di questa menzogna, che aveva imbastito d’accordo con il fidanzato spagnolo vent’anni più grande di lei. Una storia incredibile. «A volte fingo di essere una prostituta, è un gioco erotico tra me e il mio fidanzato» disse agli investigatori che fino a quel momento si erano dannati l’anima alla ricerca degli stupratori. «Capisco che è difficile da comprendere, ma tra noi è così, io vado a caccia di clienti, e lui resta a casa. Quando torno gli racconto tutto, succede anche che ci scambiamo messaggi con il telefonino mentre sono con gli altri uomini».

Quella notte, durante la sua ennesima uscita c’era stato un incidente. «Ero con un uomo nella piazzola di sosta di via La Spezia, quando il preservativo usato dallo sconosciuto si è rotto e mi sono molto preoccupata. D’accordo con il mio fidanzato siamo andati in ospedale, abbiamo deciso di dire che ero stata violentata per avere la certezza che i medici mi facessero la profilassi prevista in questi casi». Una storia a metà tra Rugantino, dove donna Marta, d’accordo con il marito, si finge una popolana per avere storie trasgressive e Le Onde del destino, con l’operaio Jan che reso impotente da un incidente sul lavoro, incita la moglie Bess a frequentare altri uomini e poi vuole conoscere i dettagli amorosi.

Il sospetto che Adriana mentiva, gli inquirenti lo avevano avuto quasi subito: troppe incongruenze nel suo racconto e molti dettagli che non trovavano una conferma. Il suo cellulare, infatti, era stato controllato e dalla cella non risultava che venerdì sera lei fosse stata in via di San Sebastianello.

Lascia un commento alla notizia

milian nude kim kardashian sex tape video hayden panettiere leaked nudes whitney houston nude black lively the fappening emily bett rickardsnude alexandra daddario nude lauren bennett naked the fappening kat dennings nicky whelan naked milla jovovich nude demi lovato leaked abby elliott nude olivia munn nipple slip stella maxwell ass jenny mccarthy sextape whitney cummings bikini barbara palvin nude nina agdal thong jessica davies topless

notizie roma termini, roma termini news, ultime notizie cronaca roma, ultime notizie stazione termini, ROMA TERMINI NOTIZIE, stazione termini news, racconti erotici violenti, news stazione termini

the fappening is a new blog-style release of the latest Fappening content. LEaked Celebrity photos kate upton nude kate upton nudeviagra vs cialis