Emilio Fede indagato per concorso in bancarotta

Emilio Fede

Emilio Fede

Bancarotta fraudolenta. E’ l’accusa mossa a Emilio Fede, direttore del Tg4, nell’ambito dell’inchiesta della Procura di Milano che ha portato in cella il 20 giugno Lele Mora. Oggetto del contendere un prestito da 2 milioni e 850.000 euro arrivato all’agente dei vip attraverso Giuseppe Spinelli, il manager di fiducia di Silvio Berlusconi. Secondo l’accusa sostenuta dai pm Eugenio Fusco e Massimiliano Carducci, il giornalista, sentito nei giorni scorsi in Procura, avrebbe trattenuto una parte di quella somma mentre era in corso la procedura di fallimento della LM Management, la società di Mora. «Quei soldi – ha detto Fede – sono un prestito che avevo fatto a Lele e che lui mi ha restituito». Intanto, Gaetano Pecorella, legale di Emilio Fede, ha ribadito che «Fede e Mora non sono mai stati soci».

Lascia un commento alla notizia


emilio fede idagato