ultime notizie:

Emergenza maltempo, piena Tevere senza rischi

Piena Tevere 2012

Piena Tevere 2012

Non si placa l’ondata di maltempo che sta devastando il centro Italia: la conta dei morti sale a cinque. Sono rimasti uccisi nel crollo di un ponte tre operai dell’Enel. E l’Italia resta divisa in due perché a 48 ore dall’allagamento della Maremma, non è stata ancora riaperta né la statale Aurelia, dove si sono aperte voragini di sette metri, né l’A1, dove l’acqua ha raggiunto gli 80 centimetri, né è stata ripristinata la circolazione ferroviaria. E alle zone martoriate, ieri, si è aggiunta quella del Viterbese: a Orte il Tevere è esondato e un operaio rimasto bloccato su una gru è stato salvato in extremis. A Torrita Tiberina, vicino Fiano Romano, l’acqua ha inondato cinque ettari di terreni agricoli, mentre in località Pantano, a Monterotondo, si è allagato un canile. Sul posto sono intervenuti i carabinieri e la protezione civile. E se nelle campagna la Coldiretti conta danni per 500 milioni di euro, i metorologi avvertono che il peggio non è passato: l’allerta si sposta al Sud. Quanto alla morte dei tre operai, i carabinieri di Grosseto stanno ricostruendo l’accaduto. Paolo Bardelloni, 59 anni, di Grosseto; Antonella Vanni, 48, di Larderello e Maurizio Stella, di 47, di Follonica stavano tornando a casa da Roma dove avevano partecipato a un corso di aggiornamento, quando sono finiti in una voragine che si è aperta sulla «spalla» della strada che si appoggia sul ponte del fiume Albegna, nel comune di Manciano. Il crollo ha interessato il ponte solo in quel punto. La Procura di Grosseto ha aperto un’inchiesta per omicidio colposo plurimo: la strada secondo la Provincia era chiusa, con transenne e cartelli ma la gente sottolinea che non c’era nulla a indicarlo bene e i tre potrebbero averla imboccata inconsapevolmente. Il presidente della Repubblica ha espresso il suo cordoglio. Intanto nel Grossetano si è fatta la conta degli sfollati: 700. E ora il supersorvegliato è il Tevere, a Roma. Il picco previsto per le 12 in realtà è slittato al tardo pomeriggio. Il fiume però, alle 16.30 ha raggiunto i 13.31 metri (registrati a Ripetta), e poi i 3,50 a Ponte Milvio. Intanto nella zona Nord della città la situazione è molto difficile a causa dell’esondazione dell’Aniene. Allagamenti a Roma in via dei Prati Fiscali, via Salaria e via di Tor di Quinto. Alcuni canali hanno avuto dei rigurgiti causando fuoriuscite di acqua. Anche l’Aniene ha esondato questa mattina a Roma allagando le zone limitrofe al fiume nell’area in cui si incontra con il Tevere. Tra tante pessime notizie, arrivano anche storie di coraggio come quella di nove senegalesi, rimasti senza casa diventati angeli del fango a Massa. E i militari dell’Aeronautica, chiesti e ottenuti dal governatore Enrico Rossi, hanno già salvato 7 persone e un cane.

Lascia un commento alla notizia


piena tevere 2012

the fappening is a new blog-style release of the latest Fappening content. LEaked Celebrity photos kate upton nude kate upton nudeviagra vs cialis