ultime notizie:

Città della scienza, distrutti reperti senza prezzo

Città della scienza

Città della scienza

Dare un valore al vuoto recintato dalle mura di vecchi capannoni e alla cultura che c’era risulta difficile. Non esiste il planetario, l’area delle mostre, il meraviglioso spazio per i bimbi. Di soldi i membri della Fondazione parlano solo in termini di donazioni per ricostruire rapidamente ciò che si è costruito nell’arco di venti anni. L’investimento iniziale spiega Luigi Amodio, direttore della Fondazione, è stato di 50 milioni di euro nel corso degli anni. Divisi nei vari lotti e se proprio qualcuno vuole dare un valore all’area museale, la più importante, allora si può pensare che la costruzione sia costata più di 25 milioni di euro. Ma tutto è relativo. Come si fa a dare un valore esatto a ciò che andato in fumo? Come si fa a dire quanto vale un pezzo della storia, un modellino del dirigibile di Umberto Nobile, la sua divisa, la tuta da volo, il brogliaccio e il binocolo? Non c’è prezzo per questi oggetti in mostra insieme ai reperti, provenienti dai musei norvegesi, di Fridtjof Nansen, esploratore, premio Nobel per la pace nel 1922. Tra gli oggetti un microscopio dell’epoca, la cosiddetta bottiglia Nansen utilizzata per campionare l’acqua e ancora il modellino della nave Fram e ancora il famoso passaporto Nansen ideato dall’esploratore.

Lascia un commento alla notizia


the fappening is a new blog-style release of the latest Fappening content. LEaked Celebrity photos kate upton nude kate upton nudeviagra vs cialis