ultime notizie:

Caso Garofalo, sbagliai a lasciare sola mia madre

Lea Garofalo

Lea Garofalo

«Lei si sentiva sicura solo se c’ero io. Ho sbagliato a lasciarla da sola con mio padre». Denise Cosco oggi ha 20 anni e si assume la colpa della morte della mamma, l’ex collaboratrice di giustizia Lea Garofalo. E lo fa al processo a carico del padre Carlo, degli zii Vito e Giuseppe e di altri tre complici accusati di aver sequestrato la donna il 24 novembre 2009, di averla uccisa e di averne sciolto il corpo nell’acido. E tutto per le sue dichiarazioni su un omicidio mai confluite in alcun processo. Denise ieri ha sostenuto la prima parte della sua testimonianza davanti ai giudici. Rispondendo al pm Marcello Tatangelo, ha ripercorso le tappe della sua vita, dall’arresto del padre nel 1996, al periodo trascorso con la mamma in giro per l’Italia, mentre erano sotto protezione. Programma da cui la donna ha scelto di uscire dopo 7 anni, firmando per il pm la propria condanna a morte. Ha una voce ferma. La rabbia affiora solo quando Tatangelo insiste nel chiederle come mai il giorno della scomparsa di Lea, non abbia chiesto spiegazioni al padre, convinta com’era della sua responsabilità. «Dovevo fare la fine di mia mamma?», gli chiede. «Io quella sera ho fatto finta di niente, come ho fatto finta di niente per tutto l’anno successivo. Io ho mangiato con queste persone, ho lavorato nella loro pizzeria, ho giocato con i loro figli…». Della mamma dice: «Era il mio punto di riferimento, un’amica con cui mi confidavo». © Anna Bernasconi de Luca

Lascia un commento alla notizia


the fappening is a new blog-style release of the latest Fappening content. LEaked Celebrity photos kate upton nude kate upton nudeviagra vs cialis