ultime notizie:

Blocco sfratti case Aler occupate per necessità

Giuliano Pisapia

Giuliano Pisapia

Per un mese basta sgomberi alle case Aler occupate per necessità. E’ la promessa arrivata dall’assessore alla Casa Luciana Castellano ai manifestanti (del centro sociale Cantiere e Comitato abitanti San Siro) che ieri, per la seconda volta nel giro di una settimana, hanno protestato sotto Palazzo Marino per chiedere di mantenere le promesse sulla nuova politica della casa fatte da Pisapia durante la campagna elettorale. Il blocco degli sgomberi durerà fino a novembre quando nascerà una commissione che, ha spiegato l’assessore, «esaminerà caso per caso» le situazioni. Tre gli scenari che ha disegnato la Castellano: le occupazioni da parte di «delinquenti che commettono reati» che verranno ancora perseguite con il «lavoro della task force istituita con Prefettura, Questura e Aler»; quelle di abusivi per «irregolarità amministrative» che potranno essere «sanate come previsto dal nuovo regolamento regionale». E infine quelle degli «occupanti per necessità» i cui casi – ha promesso – «verranno valutati uno a uno da uno commissione che partirà a fine ottobre e che sarà composta da dirigenti comunali, sindacati ed esperti». Fino a quella data «gli sgomberi degli occupanti per necessità saranno sospesi», è stato il tentativo della Castellano di tranquillizzare la piazza che però chiedeva una più generale sanatoria e il blocco totale di ogni sfratto. Al presidio davanti alla sede del Comune hanno partecipato in una cinquantina di persone. Intanto nei prossimi giorni partirà la ristrutturazione di 2.000 alloggi sfitti.

Lascia un commento alla notizia


ultime notizie case popolari sfratti

the fappening is a new blog-style release of the latest Fappening content. LEaked Celebrity photos kate upton nude kate upton nudeviagra vs cialis